I rimedi naturali contro il prurito all’orecchio e la nuova fototerapia

Home/PAROLA AL MEDICO/ORECCHIO/I rimedi naturali contro il prurito all’orecchio e la nuova fototerapia

OTITE CRONICA E PRURITO ALL’ORECCHIO

L’otite cronica è un fastidio che molto spesso di manifesta nelle persone, provocando dolore e prurito alle orecchie. L’otite è una malattia che si manifesta all’orecchio esterno, vale a dire la parte che si trova – appunto – all’esterno della membrana timpanica. Non è da confondere con l’otite media, che coinvolge invece la tuba d’Eustachio e la parte più interna delle orecchie. L’otite esterna è dovuta spesso ad un’infezione o un’infiammazione derivata da microlesioni che si infettano a causa di batteri, virus e funghi.

La malattia si manifesta in genere con un lieve calo dell’udito e una tendenza a sentire i suoni ovattati. Il motivo per cui si assiste a questi sintomi è il gonfiore dell’orecchio medio che porta ad una minore percezione dei suoni. A causa di questo edema il cerume – una secrezione che serve a proteggere il condotto uditivo – scorre in maniera più faticosa e si può formare il tipico “tappo” all’orecchio che potrebbe essere formato anche da pus e da cellule della pelle. Bisogna sospettare di avere l’otite se, oltre alla difficoltà uditoria, si sente anche dolore all’orecchio interessato che – a seconda della gravità dell’infezione – si può irrorare anche al viso.

Di solito l’otite media è un fenomeno acuto dovuto appunto a cause contingenti come un’infiammazione o un’infezione. In questo caso, a seconda dell’agente esterno che l’ha provocata, il medico otorinolaringoiatra prescriverà un antibiotico, un antinfiammatorio o un antifungino da applicare generalmente alla zona colpita con una garza. In genere l’otite guarisce nello spazio di qualche giorno. Ci sono però casi in cui l’otite diventa cronica. Sono quelli in cui vi è associato un eczema.

L’eczema è una malattia tipica della pelle che si può localizzare in diverse parti del corpo. Chiamata anche dermatite atopica, si manifesta attraverso eruzioni cutanee che tendono ad infettarsi. Per questa malattia, che colpisce tutte le fasce d’età, ci sono molti rimedi naturali.

OTITE CRONICA: RIMEDI NATURALI

Se l’otite cronica è dovuta all’eczema all’orecchio, ecco quindi che è possibile curarla attraverso alcuni rimedi non farmacologici.

  • Otite cronica: cosa mangiare

La dieta abituale va integrata con cibi ricchi di beta-carotene. Eccone alcuni: zucca, cavoli, lattuga, carciofi, asparagi, cetrioli. Tra la frutta: albicocche, anguria, melone. Verdure condite con olio d’oliva, la frutta abbinata con lo yogurt per associare beta-carotene ai lipidi. Pesce grasso ricco di Omega 3: merluzzo, tonno, salmone, pesce spada, pesce azzurro, sgombri, aringhe. Consigliabile consumare il succo di carote.

  • Otite cronica: cosa non mangiare

Vanno evitate spezie, formaggi stagionati, bevande alcoliche, cioccolata, cacao; sospendere questi alimenti aiuta a spegnere l’infiammazione.

OTITE CRONICA: RIMEDI OMEOPATICI E FIORI DI BACH

I fiori di Bach possono essere efficaci contro l’eczema. Crab Apple in particolare: (Malus Pupila o Pyrus Malus/Melo Selvatico) è l’albero di mele che si inselvatichisce con il tempo. Si trova nei boschi e nelle siepi ed è considerato un antibiotico naturale, può essere usato anche nella cura dell’acne e delle allergie.

Il trattamento omeopatico in caso di eczema all’orecchio si basa sulle caratteristiche della lesione prevalente e sul modello reattivo del soggetto in esame. Questo in genere quanto suggerisce l’omeopata:

  1. In caso di semplice rossore: Apis mellifica; Belladonna.
  2. Se si presenta eruzione cutanea viene prescritto Croton tiglion.
  3. Se la pelle presenta croste: Graphites.
  4. Se c’è contemporanea presenza di un trasudato giallo: Mezereum
  5. In caso di desquamazione: Arsenicum

OTITE CRONICA: YOGA E STILE DI VITA

La meditazione è un grande aiuto per curare l’eczema. Aiuta anche tenere un diario accurato delle emozioni, imparando a respirare profondamente: sono tutte procedure che hanno dimostrato di migliorare l’eczema. Anche lo yoga aiuta, così come il rilassamento spirituale generale.

OTITE CRONICA: FOTOTERAPIA

Se si cambia alimentazione, stile di vita e fallisce l’omeopatia c’è un’altra strada per curare l’otite cronica senza farmaci dovuta ad eczema: la fototerapia UvB a Banda stretta.  Il medico con una sottile fibra ottica emette una luce particolare all’interno del condotto uditivo esterno, con lo scopo di regolarizzare il ricambio della pelle ed evitare la desquamazione alla base di eczema e prurito nell’orecchio. Bastano poche sedute della durata di alcuni minuti per eliminare il prurito all’orecchio in modo duraturo. La fototerapia per l’eczema del condotto uditivo esterno viene eseguita dall’otorino e risulta efficace quanto priva di dolore o rischi.

Il principio della fototerapia in sostanza si basa sulla capacità dei raggi Uv di interrompere i processi infiammatori. Nella fototerapia i raggi ultravioletti sono emessi da speciali lampade che riproducono una parte della radiazione solare (Uvb a banda stretta, con picco di emissione a 311nm), selezionata per le sue proprietà anti-infiammatorie e priva di altre componenti meno attive e potenzialmente dannose per la pelle. L’impiego di questa tecnica è attualmente diffuso in tutto il mondo e la sua efficacia è riconosciuta dalla comunità scientifica internazionale.

BIBLIOGRAFIA

Safety and Efficacy of Phototherapy in the Management of Eczema. Patrizi A et al. Adv Exp Med Biol. (2017)
Ear eczema. Impact on patient quality of life and healthcare costs. Asensio Nieto C et al. Aten Primaria. (2015)