Nuovo intervento per smettere di russare

Home/Il russamento e le apnee del sonno, Le malattie della gola/Nuovo intervento per smettere di russare

CHE COS’E’ LA TONSILLA LINGUALE?
La tonsilla linguale è rappresentata dalla porzione posteriore della lingua, dove si curva verso il basso nella gola. La superficie mucosa della base della lingua contiene la tonsilla linguale, spesso infiammata ed ingrossata in chi soffre di faringite cronica da reflusso gastroesofageo o nei fumatori.

Figura 1: La base linguale, al di dietro nella bocca e al di sotto del palato.

Figura 1: La tonsilla linguale, al di dietro nella bocca e al di sotto del palato.

PERCHE’ LA TONSILLA LINGUALE CAUSA RUSSAMENTO E APNEA NOTTURNA?
Quando il volume della lingua è eccessivo, lo spazio respiratorio al di sotto del palato e nella gola si riduce. In questa area l’aria genera perciò turbolenze causa di russamento disturbante. In casi più gravi, in cui è anche presente allungamento di palato e ugola, il passaggio dell’aria è impedito dal collasso della lingua col palato: in tal modo si producono le apnee notturne.

COME SMETTERE DI RUSSARE CON LE RADIOFREQUENZE?
L’intervento di riduzione e decongestione della tonsilla della lingua con radiofrequenze permette di evitare terapie invasive in anestesia generale, permette di non utilizzare fastidiosi apparecchi dentali: tutto questo in modo sicuro e con risultati visibili in tempi brevi.

E’ SEMPRE POSSIBILE ESEGUIRE LE RADIOFREQUENZE PER SMETTERE DI RUSSARE?
Nella maggior parte dei casi l’intervento alla lingua con radiofrequenze è fattibile, in ambulatorio e senza convalescenza.

COSA FARE SE SI RUSSA FORTE?
Per l’indicazione all’operazione ambulatoriale alla tonsilla linguale con radiofrequenze è indispensabile la visita specialistica otorinolaringoiatrica comprensiva di video fibroscopia. Quando lo specialista individua il sospetto di apnea notturna come complicanza del russamento, viene richiesta la polisonnografia (studio del sonno).

COME AVVIENE L’INTERVENTO PER SMETTERE DI RUSSARE?
Il giorno della visita è possibile eseguire anche l’intervento ambulatoriale per smettere di russare, che dura mediamente meno di mezzora.
Per sottoporsi all’operazione con le radiofrequenze alla lingua non è necessario essere accompagnati: al termine del trattamento è possibile guidare l’automobile.
L’ambulatorio chirurgico in cui viene eseguito l’intervento con le radiofrequenze per smettere di russare è simile a quello del dentista, con una poltrona a comando elettrico per garantire la massima comodità del paziente e la migliore visuale all’interno della bocca per il chirurgo.
Si procede ad anestesia locale della superficie della lingua con uno specifico spray, che viene direzionato solo sulla mucosa da trattare. In tal modo non viene alterata la sensibilità dei denti e delle altre mucose della bocca.
La riduzione dell’ipertrofia della tonsilla linguale avviene inserendo un sottile terminale nello spessore della mucosa: la punta dello strumento genera quantità controllate di energia (risonanza quantica molecolare), con la trasformazione di energia in calore. Sarà proprio il calore a determinare l’eliminazione della mucosa in eccesso.
L’intervento per smettere di russare risulta priva di dolore e di sanguinamento.
E’ indicata una visita di controllo con video fibroscopia a distanza variabile di tempo.

QUAL E’ IL RISULTATO DEL NUOVO INTERVENTO PER SMETTERE DI RUSSARE?
Il paziente potrà vedere il risultato aprendo la bocca allo specchio: la lingua sarà più appiattita, con la conseguente riduzione delle turbolenze al passaggio dell’aria nella gola.
La riduzione del russamento disturbante risulta significativa e soddisfacente, con la ripresa di una normale vita di coppia a sonno condiviso nello stesso letto ed una migliore qualità del riposo notturno.

Figura 3: La riduzione della base linguale con radiofrequenze riduce la turbolenza dell'aria ed allarga lo spazio respiratorio.

Figura 3: La decongestione della base linguale con radiofrequenze riduce la turbolenza dell’aria ed allarga lo spazio respiratorio.